sabato 15 settembre 2007

Su chi puntiamo il dito?



Si prevede un inverno freddo per l'Italia, si spera quindi in un effetto serra "benevolo" che ci conceda un inverno mite. Siamo schiavi del metano, lo sappiamo, ma lo sappiamo da molti anni e cosa facciamo? Niente. Le industrie energetiche continuano ad investire in energie fossili quando anche i muri sanno che presto si esauriranno (Enel ha puntato il suo piano industriale nazionale sul carbone e quello internazionale sul nucleare). Quest'anno quindi, quando il politico di turno punterà il dito sul metano, ricordatevi che servirà esclusivamente per legittimare l'utilizzo di carbone e nucleare.