sabato 3 novembre 2007

la moleskine



Sono poche le cose che mi fanno provare una sensazione di essenzialità, di chilometri e chilometri passati senza motore, di me stesso, di vero. Non mi posso mentire. La dentro ci sono io. Una culla incontaminata di personalità diverse convoiate sul contatto di una sfera inzozzata d'inchiostro e un foglio di carta. Non si vergognano, dopo anni, dopo aver affrontato un cammino così tortuoso, dopo aver commeso errori, di aver fatto tanto per fare, senza nessuna inutile ragione, a vivere li tutti insieme, mentre gli altri si fanno la guerra? Chi è il colpevole di tutto questo? E' così punto e basta.

1 commento:

silvia ha detto...

il mio scrittore..........