martedì 30 agosto 2011

ho fatto bene a non fare l'università

Non è una domanda, è un'affermazione, ed è supportata da prove concrete.
Quando ho cominciato a lavorare, nel 1998, non esisteva ancora il precariato selvaggio e sono stato assunto il 24 agosto (cioè un mese e mezzo dopo aver conseguito il diploma) su chiamata di un'azienda, prima, ripeto prima di svolgere il servizio militare che, purtroppo, ha interrotto il rapporto di lavoro. I laureati di oggi, hanno la mia stessa età, studiano per fare il lavoro che svolgo da 8 anni, li affiancano a me e per anni gli viene rinnovato il contratto semestralmente (quando va bene) o mensilmente.
Quindi un carissimo grazie al nostro governo, a cui ho dedicato un anno di vita e perso il lavoro, che oggi non mi riconosce nemmeno quel misero anno in cui ho servito la patria.
Se avessi fatto pure l'università e l'avessi riscattata l'avrei preso in quel posto 3 volte (l'anno di militare, i soldi persi per il riscatto dell'università, ingresso nel mondo del lavoro nel momento peggiore della storia)

5 commenti:

Kylie ha detto...

Io ho fatto l'università, ma ho pure iniziato a lavorare a 15 anni. Tutte le stagioni dal primo anno di superiori e anche durante l'università. Adesso quasi spero di poter andare in pensione quando sarà...

Un bacione e buon mercoledì!

Dona Flor ha detto...

L'università mi ha arricchita, ma non in senso letterale ;)
Se comparo la mia situazione con quella di alcuni amici che si sono fermati al diploma, io perdo su tutti i fronti. In conclusione: hai fatto bene.
A presto!

Cindry ha detto...

Anch'io ho mollato dopo poco l?università con aspre critiche di tutti e ho iniziato subito a lavorare. Quando sento le mie vecchie amiche di corso non fanno che lamentarsi, non le sento soddisfatte... assurdo... la sfigata dovevo essere io.

Anonimo ha detto...

E quali lavori avete fatto?! Io anche ho deciso di non fare l'università, ma ora vorrei un lavoro redditizio..

Ruz ha detto...

Controller finanziario, mi affiancano i neo laureati.

Forse sono stato vago, ma mi riferivo alla mia esperienza in industrie metalmeccaniche.